//
you're reading...
Teatro

Una bomba in una stanza

Regia di F. R. Micei Picardi

Aiuto regia Gaia De Grecis

Testo Rosamaria Aquino

con Barbara Caridi, Massimiliano Nicosia, Francesca Romana Miceli Picardi, Gaia De Grecis


Al Teatro Millelire si entra in un ambiente quasi intimo, angusto lo spazio ma grande abbastanza da ospitere una mesa in scena gradevole.

Un palco che ha l’essenziale in poco spazio ed una platea ricavata anche su dei gradini; tutti stretti ad aspettare “la bomba”.

Uno sfogo, una denuncia, uno spaccato di verità con tanto dir etorica ed inchiesta che aprono lo spettacolo ad un mondo – (di) – realtà.

Tecnicismi burocratici e rigor di cronaca a volte inaspriscono la comprensione e la linearità narrativa, ma sono strumentali per calare lo spettatore nel trauma che la protagonista vive e nei piccoli drammi che girano attorno alla vicenda principale.

Margherita viene appunto indagata dalla Polizia per un procurato allarme al Comune ed in più si aggiunge il sospetto che lei abbia piazzato una Molotov indirizzata alla questura.

Il suo essere giornalista con un buon numero di inchieste sulle attività del comune a suo carico, era evidentemente scomodo, come scomodo iniziava ad essere il posto in redazione.

Lei e colleghi, a lottare oltre che con la giustizia anche contro contratti a garanzie e tutele decrescenti, compensi compresi.

Quando il più forte si suicida, rimane un avviso, un monito sulla verità, su come e chi la tratta, sulla sua forza.

La fine della storia si proietta sul fondo con dedica a ricordo che i fatti ai quali si riferisce la messa in scena sono ispirati ad eventi veri; e si palpa talvolta la realtà tra le parole di chi racconta.

Meritevole sforzo e drammatizazione di uno spaccato di mondo che talvolta ci risulta lontano nei notiziari e nei giornali, ma che ci cammina affianco nonostante talvolta si faccia spalluccia o non ci si voglia credere.

Informazioni su Biscottone

I don't know how and what can I say about me... Surprise me! Aka - ladiesman7it - biscottone -

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Facebook

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Argomenti

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: