//
you're reading...
Erasmus

Erasmus a Leicester #2 Accomodation

Una volta inviati i moduli rispettando le scadenze, vi sarà comunicato tramite mail lo student ID, ovvero il numero di matricola che vi identifica come studenti dell’Università di Leicester ed a quanto ho sentito (non è il mio caso) quelli che ci vanno per studio (per sostenere lezioni e corsi) poi ricevono anche a casa il piano di studi approvato dall’Università ospitante con le lezioni da seguire che in alcuni casi variano leggermente anche dal programma iniziale proposto in fase di pre-iscrizione (modulistica e fase pre contratto erasmus) e potete verificare se è un problema e modificare qualcosa anche all’Università di provenienza, in modo che non ci siano problemi.

Nella mail che di solito arriva dalla University of Leicester oltre alla Student ID c’è anche una serie di link disponibili per cercare l’ACCOMODATION, parola chiave che significa: sistemazione per non abitare sotto ai ponti! Questi link vi rimandano all’area studenti del sito dell’Università inglese, nel quale vi spiegano che dovete iscrivervi al servizio “accomodation” per poi esprimere le vostre preferenze (dopo aver inserito i vostri dati compreso dati e numeri da contattare in caso di emergenza ad esempio il vostro numero di casa ecc.).

Di solito a quanto ho visto, preferenze o meno, a noi Erasmus ci vogliono tanto infilare tutti nel Mary Gee, se state più di un semestre però vi potrebbe toccare di meglio… il Mary Gee è un complesso non tanto vicino all’Università rispetto agli altri e non ha gran fama di luogo tranquillo a quanto ci hanno detto…

Altro aspetto da considerare è che gli accomodation “single room” sono solo camera, come suggerisce il nome, ovvero il bagno è in comune; quindi se volete il bagno nella vostra camera (ovviamente separato da un muro) dovete guardare prezzi e disponibilità di camere “ensuite” che vanno da standard ensuite, standard ensuite plus ecc…

La posizione da preferire consigliata anche da alcuni studenti di Leicester in Erasmus a Pisa, è quella degli appartamenti “City Living” )che è un nome comprendente appunto un’area di appartamenti per studenti relativa alla città) e “self catered” cioè che di solito non ha mensa… lo “Oadby student village” invece mi pare sia un’area più vicina al complesso del giardino botanico della città e comprende anche la mensa a quanto pare in alcuni casi, ed è consigliata agli “undergraduates”, specialmente quelli dei primi anni.

Diciamo comunque che vi dovreste orientare più verso gli accomodation (chiamiamoli così) disponibili nell’area “selfcatered city living” e premesso che a quanto pare a noi che andiamo ci hanno riproposto più volte, una volta compilato e inviato online in modello per cercare l’accomodation, di andare al Mary Gee… diciamo che ci siamo affidati a fonti esterne, altrimenti non ne uscivamo.

Queste fonti esterne contemplano la visita di: http://www.accommodationforstudents.com/ dove potete avere l’offerta sia di case private che di altri tipi, come di “private halls” che sono del tutto simili agli accomodations riservati dall’Università solo che, sono da privati diciamo e danno maggiore elasticità e possibilità di essere contattati direttamente e non è quindi che venite spediti da qualche parte in qualche locale strampalato, NO… qui guardate, confrontate i prezzi, contattate e decidete.

Diciamo che ci sono di tutti i prezzi e prima guardate anche chi accettano perché in molti casi disponibili, nelle private halls (nelle quali di solito non si pagano bollette, in quanto sono comprese nel canone di affitto) accettano “full time students” indicando il numero delle settimane che ci sono in un anno completo… ovvero accettano studenti che ci stanno a tempo pieno e tutto l’anno, regolatevi quindi con le indicazioni che ci sono scritte, chiedete anche (per chi interessato) se potete rimanere anche per il periodo delle vacanze natalizie. Alcuni non contemplano questa cosa, ma a quanto ho visto questo accade per le sistemazioni dell’oadby student village semmai fosse il caso che vi ci inzeppino dall’Università come volevano inzeppare noi al Mary Gee; in altri casi a quanto ho visto uno può stare tranquillamente anche nelle vacanze.

Diciamo che l’offerta che ci è sembrata un buon compromesso tra prezzo-qualità era quella offerta dal Walnut Street Residences, tra le private halls, con un prezzo diciamo “normale” per lo standard del posto, si ha un po’ tutto, in maniera simile alle accomodation universitarie, con molti universitari!.. anche se avrei preferito le ensuite, però, vabè… costicchiavano un po’ troppo e dato che non sto tutto l’anno credo ci possa stare anche così.. dopo 3-4 anni in una casa-buco a Pisa con minimo 2 persone con le quali scambiavo la casa, credo si possa fare…

Gli accordi sono tutti tramite mail, e salvo che non vi chiedano di pagare prima dell’arrivo, è tutto pagabile con carta di credito o in altri modi nella data d’arrivo quando farete check-in, o poco dopo entro un limite prestabilito… in alcuni casi potete pagare anche mensilmente.. attenzione che alcuni prezzi sono seguiti da un “pw” che vuol dire “per week” cioè settimanalmente! moltiplicate quindi sempre per 4 prima di vedere il totale di una mensilità mi raccomando!

Informazioni su Biscottone

I don't know how and what can I say about me... Surprise me! Aka - ladiesman7it - biscottone -

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Facebook

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Argomenti

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: