//
you're reading...
Arte

La Dame à la licorne

Ormai è passato un anno da quando vidi per la prima volta questa serie di 6 arazzi al Musée National du Moyen-Age de Cluny di Parigi, ma il loro ricordo mi emoziona ogni volta. Non ci posso fare nulla.
Mesi e mesi passati a legare fili e fili; un’operazione apparentemente tanto banale che però ha dato alla luce questi parati con una donna accompagnata da un liocorno e da un leone illustranti, secondo l’interpretazione più accreditata, l’allegoria dei cinque sensi. E il sesto arazzo? Beh… rappresenterebbe il Sesto senso… che, dico subito, non ha nulla a che fare col film!…😀  Tale interpretazione trae origine da un trattato “Moralité du Coeur et des cinq sens” di Jean Gerson, cancelliere dell’Università di Parigi dal 1395, secondo il quale vi erano sei sensi: 5 esterni più uno interno e spirituale che con l’aiuto della ragione deve mostrare il buon esempio ai sensi corporali.
Proprio quest’ultimo arazzo è il più affascinante ed enigmatico, a cominciare dalla scritta “A mon seul désir” posta sulla tenda, che è stata spiegata in diversi modi. Per non parlare poi del magnifico abito con tessuto operato della dama con un motivo a melagrana, così diffuso nella seconda metà del secolo XV e che nulla a da invidiare a quello, più tardo, di Eleonora da Toledo…
Questo ciclo di arazzi ha ispirato anche un romanzo: La dama e l’unicorno di Tracey Chevalier, l’autrice anche di La ragazza dall’orecchino di perla. Dai commenti di chi me ne ha parlato sembra un libro interessante con fondamenti storici.
Questo ciclo di arazzi è una testimonianza unica lasciata da quella affascinante cultura propria del cosiddetto Autunno del Medioevo…

Se a qualcuno interessasse approfondire vi lascio alcuni titoli :

Jaubert, La dame à la licorne. Le sixième sens, édition RMN-Arte, 1997

A. Erlande-Brandenburg, La Dame à la licorne, Paris, Rmn, 1978

J.-P. Jourdan, Le sixième sens et la théologie de l’amour (essai sur l’iconographie des tapisseries à sujet amoureux à la fin du Moyen-Age), Journal des savants, 1996, pp. 137-153

P.S.: tanto per sensibilizzare, se l’andate a vedere evitate di fare foto col flash… la luce sopra i 50 lux col tempo li danneggia…

La Dame à la liocorne - A mon seul désir

La Dame à la liocorne - A mon seul désir

Discussione

2 pensieri su “La Dame à la licorne

  1. Storia dell’Arte.. well!😀

    Pubblicato da Ladyesman7it(FedeCato) | 17 giugno 2011, 01:36
  2. Bellissimo arazzo e interessante articolo! Grazie! Consiglio il romanzo della Chevalier l’ho letto anni fa ed è molto piacevole

    Pubblicato da carmillakarnestein | 17 giugno 2011, 14:02

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Facebook

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Argomenti

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: